Blog: http://watchdogs.ilcannocchiale.it

La 'sana laicità' di Cacciari

"Il rapporto del Pci con la Chiesa era, senza dubbio, piu' serio, piu' profondo, anche piu' drammatico" di quello tra il Partito Democratico e il Soglio di Pietro. Il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, in un'intervista a "La Stampa" da' cosi' ragione al cardinale Tarcisio Bertone che dalle pagine di "Famiglia Cristiana" aveva detto: "Il Pd mortifica i Cattolici: il Pci di Gramsci, Togliatti e Berlinguer non avrebbe mai approvato le derive di oggi". Alla domanda del giornalista della Stampa, "Il Pd cosa dovrebbe fare?", Cacciari risponde: "Dovrebbe spiegare che e' crollata ogni gerarchia degli amori e dei valori. Ed e' rimasto solo l'amore per l'equivalente di tutto: il denaro". (M. Cacciari in un'intervista alla Stampa)

A parte che io, ateo cattivo, pensavo che il PD fosse più l'equivalente clericale della DC e non un partito meno serio del PCI che mortifica i cattolici (ma forse ci si riferiva alla Binetti e alla sua mortificazione della carne col cilicio?), mi fa piacere vedere come la realtà venga ribaltata dagli atei buoni come Cacciari. Il quale, non credo abbia voluto dire che il PD non ha un rapporto serio perché è a pecora rispetto alle gerarchie ecclesiastiche. Tutt'altro. E comunque, sono d'accordo che l'amore per il denaro sia l'unica cosa rimasta. Speciamente per la Chiesa cattolica e le gerarchie vaticane.

Pubblicato il 31/12/2007 alle 9.36 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web