.
Annunci online

watchdogs
cani da guardia verso il potere, al servizio di chi legge...
15 gennaio 2008
Si può contestare il pastore tedesco? E quello (stavolta inteso come di ovini) iraniano?
Dice che non farlo parlare è censura, e ci mancherebbe, avrà cose importanti da dire. Cose che non sentiamo di solito perché non ha spazio nei media, vero? Poi, il Vaticano è uno stato democratico, aperto al dissenso, dove un ateo può dire la sua quando vuole, o sbaglio? Dice che chi non è d'accordo può contestarlo. Siamo sicuri? Nessuno ricorda cosa accadde al Manifesto quando al suo passaggio sotto la sede qualcuno della redazione lanciò dei volantini con scritto "Lasciaci in Pacs", chiara allusione alla contrarietà della Chiesa verso le unioni civili? In tre secondi si ritrovarono la Digos e Polo rischiò una denuncia per "villipendio a un capo di stato estero"*, cosa che accadde nel 2000 a Barenghi per altri volantini (ironici sull'albero di Natale donato da Haider a Wojtila). Insomma, mica vero che domani lo si potrà contestare tranquillamente. Tra l'altro, l'attentato di quel forzanovista imbranato che si spappolò una gamba cercando di mettere una bomba al manifesto, fu di qualche giorno dopo quei volantini (quelli su Haider). E comunque, visto che la Sapienza dopodomani ospita un "capo di stato estero", perché l'anno prossimo non chiamano il professor Mahmoud Ahmadinejad, esperto di fisica nucleare islamica? Se no è censura, tanto c'è sempre la possibilità (con qualche rischio) di contestarlo.

*avete notato come il papa, che è allo stesso tempo capo del Cattolicesimo, Vescovo di Roma e Capo di Stato, utilizza queste diverse cariche a suo piacimento, come gli fa comodo? Quando parla di questioni etiche è capo dei cattolici, quando cazzia Veltroni sul degrado della capittale è Vescovo di Roma e quando oppone l'immunità verso i giudici americani che lo vogliono incriminare per aver coperto i preti pedofili, è Capo di Stato. Uno e trino. Anzi, visto che c'è lo IOR, uno e quattrino.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papa ahmadinejad contestazioni sapienza

permalink | inviato da watchdogs il 15/1/2008 alle 14:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 234132 volte

SGUINZAGLIA I WATCHDOGS!!!

Hai qualcosa da denunciare o segnalare, hai subito un sopruso e non sai a chi rivolgerti? Scrivici, non siamo un'associazione di consumatori ma faremo di tutto per mettere
in evidenza il tuo caso.





Notizie da Cialtronia, di S. Olivari
Un libro che vi consiglio di acquistare

Cialtronia è un Paese come tanti altri, pieno di ingiustizie e porcherie. Il suo calcio e la sua informazione sportiva sono in linea con ciò che li circonda, però si piccano di essere i migliori del mondo nonostante siano controllati da poche persone, sempre le stesse, e siano strutturati per ingannare sistematicamente i tifosi-lettori-telespettatori. Partite truccate, doping, discriminazioni di ogni tipo, scommesse, incompetenza a ogni livello, corruzione, minacce, ricatti, ignoranza, prepotenza: i media di Cialtronia nascondono tutto, ma solo quando riguarda certi personaggi o certe squadre. Meno male che siamo in Italia, dove si possono scrivere libri come questo: storie calcistiche di un Paese lontano, confrontate con la nostra realtà. Storie sporche, storie lontane nel tempo e nello spazio.